Speechnotes


Giorno 2

Rieccoci qui, continuiamo con la promozione e sensibilizzazione sul tema della campagna #iorestoacasa in tempi di epidemia del Coronavirus che a macchia d’olio ormai si è diffusa nel nostro paese così come sta continuando a farlo in giro per il mondo laddove invece in Cina il sole già si intravede, e così anche in Corea del Sud. E dunque? Resistiamo, stiamo a casa, e siamo qui per proporvi qualche suggerimento alla vostra permanenza domestica.
Seppur questo di oggi sembra essere un suggerimento alquanto di “nicchia”, noi lo diffondiamo a tutti voi.
Si tratta del fantastico strumento Speechnotes che trovate online – strumento pensato per dare potenziale e voce alle nostre idee così da poterci focalizzare sui nostri pensieri ed esso sulla loro trascrizione! Esattamente.
Speechnotes scrive al vostro posto tutto quel che voi dite ad alta voce (segnando anche la punteggiatura, gli spazi e tutte le parti che riguardano la comunicazione) – lo fa in una miriade di lingue, è preciso ed è utile per tantissimi scopi.
Sta a voi utilizzarlo al meglio – noi ad esempio lo stiamo utilizzando in questo periodo per la redazione di un libro.
Dovendolo tradurre da una lingua all’altra e volendo evitare di fare sia la traduzione che poi scriverla con la tastiera perdendoci il filo logico, le catene di pensiero, Speechnotes lo scrive per noi ed è super efficace.
In questo modo ci concentriamo sui soli contenuti al fine di tradurli al meglio focalizzandoci sugli scopi finali dei contenuti del libro, su cosa si desidera trasmettere, su come rendere al meglio la traduzione di un termine da una lingua all’altra e non sui mezzi.
La tecnologia in questo caso ci viene incontro, perché non approfittarne?
Avete anche voi progetti? Potrebbe essere arrivato il momento giusto per pensarci!
Il fine diceva Machiavelli, giustifica i mezzi.

A domani
#iorestoacasa

AgendaMinimal