L’Opera al Teatro alla Scala


Giorno 37


Cari lettori,

oggi vi proponiamo nuovamente un topic che abbiamo visto è molto seguito da voi: la musica classica.
Parleremo di musica classica proponendovi una bella iniziativa promossa da Rai 5 in collaborazione con il Teatro alla Scala di Milano.
Come tutti noi sappiamo, il Teatro alla Scala, per un amante della musica classica, è come il primo amore, è un binomio perfetto e sempre desiderato. Chi di noi, amanti della music classica, non hai mai sognato di assistere un giorno ad una prima della Scala o semplicemente di partecipare ad un semplice concerto che si tiene in questi spazi storici, templi dell’Opera e della musica classica in toto?
Da oggi, questo teatro è ancor più accessibile e ci fa entrare nei suoi meandri direttamente da casa attraverso i 30 spettacoli che vengono trasmessi su Rai Play e su Rai 5 e che quindi potranno essere visti da tutti noi sia dal pc che direttamente in tv.
Il Sovrintendente del teatro, Dominique Meyer, ha abilmente coniato questa bellissima formula di promozione dei concerti della Scala tentando così di avvicinare sempre più il pubblico al teatro ed al suo fascino infinito viste anche le notevoli perdite che le casse culturali stanno registrando in questo particolare periodo di chiusura forzata dei sipari.
Esattamente, fino al 21 aprile, la Rai metterà a disposizione del pubblico ascoltatore da casa, uno spettacolo ogni giorno e ciascuno di essi resterà visibile per la durata di un mese intero a partire dal suo primo giorno di pubblicazione/diffusione.
L’Opera sarà protagonista di questo ricchissimo calendario e ne potremo vedere una al giorno dal lunedì al venerdì alle ore 10.00 e il mercoledì una seconda Opera verrà aggiunta a quella del giorno, con orario serale, a partire dalla 21.15.
Oggi, in calendario c’è stata l’Opera del mattino, il Don Pasquale di Donizetti mentre in serata ci sarà l’Attilla di Verdi. Quest’ultimo penso proprio che lo seguiremo.
Un’altra Opera certamente bellissima che metto in agenda è la Madama Butterfly di Puccini diretta da Chailly per l’apertura della stagione 2016/2017.
Ne ebbi in quell’anno l’opportunità di ammirarne i costumi grazie alla collaborazione del Teatro alla Scala con La Rinascente di Milano. Già soltanto dalle vetrine e dal loro allestimento prezioso, si coglieva la raffinatezza di quell’Opera venuta dal lontano ed affascinante Oriente.

E voi, quale Opera vi seguirete?

A domani
#iorestoacasa


AgendaMinimal